Debito stralciato per oltre 156.000€


Un caso seguito da noi nel 2014-2015.

Il Cliente è una società che commercializza macchine utensili per l’industria meccanica, sita nella provincia di Milano.

Il Cliente ha sottoscritto – nel 1998 il primo e nel 2002 il secondo – due conti correnti affidati il cui saldo debitorio complessivo, al momento della presa in carico del caso da parte nostra, ammonta a 236.000,00€ .

Viene avviato un contenzioso con la Banca per accertamento di applicazione di interessi ultralegali e usurari, spese e commissioni addebitate illecitamente.

Il 23/4/2015 di comune accordo le parti transano. La banca acconsente ad un piano di rientro pari a 79.800,00€ da esaurirsi in due anni, concedendo uno stralcio di 156.200,00€ al debito iniziale del cliente.

 

Leggi l’Atto di Transazione (i dati sensibili sono stati cancellati)

 

 

SOMMA RECUPERATA: € 156.200,00 pari al 66,18% del totale di interessi, spese e commissioni inizialmente pretesi dalla Banca.