CHI SIAMO


Consulenti Aziendali al tuo servizio

Siamo una squadra formata da diversi Consulenti Aziendali, Periti, che sono sia CTU che CTP in tutti i tribunali d’Italia, ed Avvocati civilisti e penalisti, SPECIALIZZATI nel settore Bancario.

Consulenti
Si occupano, con elevato livello di efficienza e professionalità, di consigliare ed assistere i clienti nella scelta dei nostri servizi più idonei a tutelare la salute finanziaria della propria azienda.

Avvocati civilisti, penalisti
Professionisti partner che si occupano delle trattative per il miglior recupero in fase stragiudiziale ed eventualmente nella successiva fase giudiziale.

Commercialisti e Periti tecnico contabili
Professionisti di comprovata esperienza in analisi finanziaria, finalizzata al rilevamento di anomalie finanziarie e bancarie, e consulenti aziendali esperti in materia di anatocismo e usura per la redazione di perizie econometriche, sono sia CTP che CTU in tutti i tribunali d’Italia.

 

Mission Aziendale

La Nostra Mission è quella di informare le aziende che il sistema bancario e finanziario in cui operano molto spesso le danneggiano dal punto di vista finanziario, perché non rispettando le leggi, sottraggono all’operatività quotidiana la liquidità necessaria a garantire la sopravvivenza sul mercato.

Le aziende che ogni giorno ci contattano necessitano di partner affidabili per contrastare questo sistema poco chiaro e vessatorio. Per noi ogni giorno questi casi rappresentano una sfida sul piano tecnico-operativo ed infatti, le nostre più grandi soddisfazioni sono quando recuperiamo il maltolto dagli istituti bancari e finanziari, permettendo all’azienda di continuare a lavorare in un contesto finanziario migliore.

La decisione di lavorare SOLO con aziende deriva dal fatto che, in base alla nostra esperienza, le Banche hanno comportamenti non leciti SOPRATTUTTO nei confronti di aziende, sia di piccole che di grande dimensione: Il conto corrente dell’Azienda viene movimentato con frequenza e con importi maggiori rispetto a quello di un privato e, proprio per questo, l’imprenditore non si accorge di quando la banca, ogni tre mesi, applica quella percentuale più alta di quanto previsto dalla legge su Interessi-Commissioni-Spese, generando così ANATOCISMO e/o USURA BANCARIA.